Ci è voluto il rapporto SPACE, condotto annualmente dal Consiglio d’Europa, per far fare i titoli ai giornali rispetto alla presenza abnorme di tossicodipendenti nelle carceri italiane.

Inascoltate dalla politica, ogni anno le associazioni italiane impegnate sulle politiche sulle droghe producono un Libro Bianco sulle droghe che ha denunciato già dalla sua prima edizione il dato della eccezionale pressione della legislazione sulla droga rispetto al sistema repressivo, giudiziario e carcerario italiano.

Il Ministro della Giustizia Orlando ha dichiarato ieri: “come Governo stiamo lavorando per incentivare l’utilizzo di pene alternative al carcere per i tossicodipendenti, il cui numero è aumentato. Poi c’è da riflettere se per combattere il fenomeno droga il carcere sia la soluzione migliore“.

Riportiamo qui sotto il rapporto del Consiglio Europeo, nella speranza che le parole del Ministro Orlando non cadano, ancora una volta, nel vuoto.

 

Documenti scaricabili