La scure di Sessions sulla cannabis legale USA

Sessions annuncia la cancellazione del “Memorandum Cole” che garantiva la non interfenza federale sulle legislazioni statali di legalizzazione della cannabis.

Leggi tutto

Buone Feste a tutti! Il 2018 con Forum Droghe e Fuoriluogo

Regalatevi un anno con Forum Droghe e Fuoriluogo, noi vi regaliamo un libro. Ecco le nostre idee e i nostri progetti per il 2018.

Leggi tutto

La Norvegia verso la decriminalizzazione di tutte le droghe

Con uno storico voto la Norvegia diventa il primo paese scandinavo a seguire l’esempio portoghese rompendo il fronte proibizionista del Nord Europa. Nel 2014 sono state 266 le morti droga correlate su poco più di 5 milioni di abitanti.

Leggi tutto

Spagna: i Cannabis Social Club vincono davanti alla Corte Costituzionale

[Aggiornamento] Vittoria davanti alla Corte Costituzionale dei membri di Ebers. Smentita dai legali di Pannagh l’annullamento della condanna a Martin Barriuso e agli altri attivisti del Cannabis Social Club di Bilbao rilanciata ieri dall’agenzia spagnola EFE.

Leggi tutto

Nuovi scenari di post proibizione

Grazia Zuffa presenta due recenti volumi sulle droghe per il supplemento di Fuoriluogo a il manifesto del 14 novembre 2017.

Leggi tutto
n

News

Cannabis ricreativa, il Vermont ci riprova

Il parlamento dello stato del Vermont, a maggioranza democratica, ha nuovamente approvato una legge per la regolamentazione legale della cannabis ricreativa. Nonostante Sessions e nonostante i dubbi del Governatore Repubblicano Scott, che questa volta però dovrebbe firmare la legge.

n

Documenti

Ayahuasca: dall’Amazzonia al villaggio globale

La globalizzazione ha facilitato lo scambio culturale tra tradizioni indigene e pratiche occidentali, che ha portato a un crescente interesse per l’uso rituale, religioso e terapeutico dell’ayahuasca. Un’analisi delle sfide associate alla globalizzazione dell’uso dell’ayahuasca nel nuovo paper del TNI di Amsterdam.

Alla sessione 2019 mancano

Giorno(s)

:

Ore(s)

:

Minuto(i)

:

Second(s)

j

Azioni

Agenda

Focus su UNGASS 2016

Le Nazioni Unite hanno tenuto una sessione speciale sulle droghe dell’Assemblea Generale (UNGASS) dal 19 al 21 aprile 2016.

Originariamente, l’Assemblea Generale Onu sulle droghe avrebbe dovuto tenersi nel 2019, ma i presidenti della Colombia, del Guatemala e del Messico hanno richiesto un anticipo, data l’urgenza dei problemi sul piatto.

Negli ultimi anni infatti la guerra internazionale alla droga, anziché risolvere, ha inasprito le problematiche di salute pubblica, sono aumentate le carcerazioni, sono state alimentate la corruzione, la violenza e il mercato nero degli stupefacenti.

I governi di molti paesi hanno iniziato a richiedere un nuovo approccio e a riformare le politiche e le legislazioni nazionali, stimolando uno slancio senza precedenti verso il cambiamento.

C’è dunque bisogno di continuare un dibattito aperto sulla validità delle politiche mondiali e sulla attuale cornice legislativa, rappresentata dalle Convenzioni internazionali: un dibattito che includa non solo tutte le agenzie Onu e i governi, ma anche i ricercatori, la società civile e i soggetti direttamente coinvolti, dai consumatori di sostanze ai contadini coinvolti nella coltivazione su piccola scala di piante illegali per ragioni di sussistenza.

Continua a leggere.

Approfondisci on line (in inglese)